Translate

mercoledì 27 maggio 2015

Majbritt e Martin - wedding destination - seconda parte



Un tempo adoravo scrivere, ma non possedevo il dono della sintesi.
Ora che scrivere mi pesa alquanto, sono diventata molto molto sintetica, persino troppo.
Oggi adoro fotografare, ma non possiedo il dono della sintesi fotografica (ne amo troppe e faccio fatica a sceglierle).
Chissà, forse un giorno (spero di no) fotografare mi peserà e allora diventerò fotograficamente sintetica.
Tutto questo per introdurre la seconda parte del matrimonio danese in Italia di Majbritt e Martin.
Dopo la cerimonia, inizia il ricevimento con le originali torte di marzapane di cui ho parlato nel post precedente...e qualche momento con gli sposi.
Buona visione.


Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea photography
Mari Crea Photography



xoxo
Mari



venerdì 22 maggio 2015

Majbritt e Martin - wedding destination - prima parte



L'inglese è ormai la "lingua ufficiale del matrimonio"...anzi del wedding.
Il servizio di fidanzamento si definisce engagement, la fuga d'amore è l'elopement e la scelta di un paese straniero per la cerimonia nuziale prende il nome di destination wedding.
Il "Belpaese" è una location (altro inglesismo) ambita per il matrimonio di coppie straniere, ma la particolarità di Majbritt e Martin, la coppia danese che vi presento oggi, è stata quella di scegliere, non le solite e gettonatissime località turistiche e famose in tutto il mondo come Venezia, la Toscana, Portofino, i laghi ecc ecc, bensì
un piccolo paese del Piemonte a metà strada tra Torino e le montagne olimpiche.
I nostri sposi amano l'Italia per la buona cucina e per il clima mite (anche se il 4 aprile non faceva caldissimo) ma non hanno voluto rinunciare alle loro tradizioni.
Innanzi tutto, la cerimonia è stata officiata da una "pretessa", una "pastora", figura che la chiesa cattolica non ha ancora deciso di ammettere.
La torta, anzi le torte, non somigliavano affatto alle wedding cakes che, solitamente, siamo abituati a vedere e mangiare.
Erano delle "piramidi" di anelli di marzapane, rigorosamente preparate dalle mamme degli sposi, secondo tradizione.
Sarà che amo molto la pasticceria secca e le torte di mandorle, noci e nocciole, ma devo ammettere, che queste torte danesi mi hanno conquistato.
Un altra cosa che mi ha colpito è la profusione di bandierine bianco-crociate su fondo rosso che campeggiavano in ogni dove.
Per me è stato un onore essere scelta come fotografa delle loro nozze così speciali.
Ringrazio le wp di "Un Giorno Un Sogno" per la professionalità e la collaborazione.
Tillykke Majbrit og Martin.


Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Mari Crea Photography


Per non appesantire troppo il post ho deciso di dividerlo in due parti.
A presto.
Mari




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...