venerdì 30 maggio 2014

Food photography, trucchi e consigli - prima parte

                                                   

Non voglio "rubare" il mestiere ai fotografi di food che sono, sicuramente, più bravi ed esperti di me.
Mentre sistemavo i libri  ancora negli scatoloni dai tempi del trasloco, nella mia nuova libreria, ho trovato una rivista,sulla fotografia digitale.
E' un vecchio numero di "Fotografia digitale facile" che non poteva non attirare la mia attenzione.
Sfogliandolo sono stata colpita da un articolo sulla "food photography"  ed ho pensato di condividere con voi i punti più salienti e interessanti.
Quasi ogni blogger, prima o poi, si è cimentato o si cimenterà nel fotografare una sua ricetta culinaria o un bel piatto quindi, penso che qualche consiglio possa essere utile a tutti.
Le mie fotografie, che accompagnano il post, hanno solo un valore decorativo e non didascalico.


Mari Crea Photography
Mari Crea Photography
Food photography


Sembra un soggetto semplice da fotografare ma non è così, bisogna essere padroni della tecnica fotografica, conoscere le regole della composizione, avere occhio e buon gusto.
Non basta saper cucinare cibi da  gourmet nè creare torte grandiose per rendere la fotografia di cibo invitante.
Anzi i cibi cotti fotografati, che non possono contare nè su profumi accattivanti nè sulla tridimensionalità, sono spesso poco gradevoli e scialbi e, inoltre, sotto la luce delle lampade si degradano facilmente e irrimediabilmente.
Ed è per questo che i professionisti del settore ricorrono spesso a trucchi e artifici sconosciuti ai più.
Molti cibi che appaiono sulle riviste, sui libri e sui cartelloni pubblicitari non sono affatto commestibili.
La pasta è scotta, per esaltarne il colore dal punto di vista fotografico, i vapori dei sughi sono resi con prodotti chimici e per annullare i riflessi su bicchieri bottiglie e stoviglie vengono usati degli spray opacizzanti.
Le carni vengono cotte solo fino a quando l'esterno abbia raggiunto il colore desiderato e, anzi, spesso vengono  spennellate con le vernici per il legno grezzo (mogano per le carni rosse e frassino per quelle bianche) per esaltarne colore e doratura.


Food photography
Mari Crea Photography



Inoltre, dietro alle grandi fotografie, ci sono intere squadre di professionisti di alto livello.
Oltre al fotografo e ai suoi assistenti, lo stilista specializzato nell'esaltare le qualità estetiche del cibo e il tecnico dei props, i cosiddetti oggetti di scena.
Un fotoamatore, ovviamente deve fare tutto da solo, o al massimo può contare sull'aiuto di un amico assistente, che è vivamente consigliato e che può rendere il lavoro più facile, e, dal mio punto di vista, anche più divertente.

La prima cosa da fare se ci si vuole dedicare a questa arte è procurarsi l'attrezzatura necessaria.
  • Fotocamera.
  • Treppiede. La fotografia di food è equiparabile alla fotografia di still life  ed è bandito qualsiasi micromosso,  inoltre avere la fotocamera sul treppiede, consente di pensare, con calma, all'inquadratura e alla composizione.
  • Pannello riflettente o diffusore per attenuare le ombre troppo profonde, spesso sostituibile con oggetti reperibili in cucina, come sottotorta bianchi,argentati e dorati o pellicola di alluminio.
  • Pennelli da pittore. Si spennellano con l'acqua i cibi di cui si voglia esaltare la freschezza.
  • Vaselina. Questa sostanza è molto più stabile dell'acqua, non si asciuga e non cola.E' particolarmente utile quando si fotografa frutta o verdura o bevande. Nebulizzata, forma delle goccioline che danno un'immediata sensazione di freschezza che si mantiene a lungo.
  • Oggetti di scena o complementi che devono essere collegati al soggetto principale non a caso ma rispettando le proporzioni, le forme e i colori.
E' utile pensare in anticipo a come organizzare il set, per non dover interrompere il lavoro sul più bello perchè, magari, manca la tovaglia a quadretti bianchi e blu!


Mari Crea Photography
Food photography


Lo scatto deve esaltare le qualità peculiari di un determinato cibo, deve fare venire l'acquolina in bocca e stimolare la voglia di assaggiarlo.
Gli oggetti di scena spesso sono ingredienti utilizzati nella preparazione e dovrebbero, in qualche modo caratterizzarlo.
Una deliziosa torta al cioccolato potrà essere accompagnata da uova e farina ma non potranno mancare le scaglie di cioccolato.
Per non appesantire ed allungare troppo il post credo che per oggi possa bastare.
Spero che l'argomento sia di vostro gradimento e che vogliate seguirmi anche nelle prossime puntate.

Buon weekend

Mari


26 commenti:

  1. Molto interessante e quante notizie in questo post Mari! Immaginavo che utilizzassero dei trucchi per rendere il cibo più accattivante ma addirittura la vernice non lo avrei mai pensato.

    RispondiElimina
  2. Molto interessante e non avrei mai immaginato che si usasse addirittura la vernice per il legno?!? Cose da matti.. non so se questa cosa mi piace in realtà.. questi artifici intendo.. bo. Ho sempre pensato che le food fotografie fossero più "pulite" . Non si finisce mai d'imparare. Grazie per le info e alla prossima!
    Baci, Stefy

    RispondiElimina
  3. it is ironic that some of the tricks used to make the food look more appetising, in fact, render it inedible! Your photographs look delicious though.

    RispondiElimina
  4. Belle foto e golosissima la torta.

    RispondiElimina
  5. Che bel post, davvero interessante peccato che con tutta la buona volontà le mie foto non saranno mai nemmeno alla lunga belle come le tue! Ma come dire, ad ognuno il suo lavoro :)
    Un abbraccio Mari!
    laura

    RispondiElimina
  6. Un post davero bello, interresante ed anche utile. Grazie e buon WE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teresa
      buon weekend anche a te
      Mari

      Elimina
  7. Avevo sentito di vari trucchi usati e questi mi mancavano!
    Post davvero interessante; come sempre, complimenti Mari :)

    Rock'n'Giu Blog
    Rock'n'Giu Facebook

    RispondiElimina
  8. un post molto interessante!!!!! un abbraccio grande e buon w.e. Lory

    RispondiElimina
  9. Beautiful done darling...like them......lovely weekend love Ria...x !

    RispondiElimina
  10. Quante cose ho appreso leggendo questo post. Pensavo fosse tutto più easy e mai avrei immaginato l'utilizzo di simili marchingegni.
    Felice we Mari,
    Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa
      non finiamo mai di imparare! A livello professionale gli accorgimenti sono davvero tanti...noi cerchiamo di arrangiarci con ciò che abbiamo!
      Buon weekend anche a te
      Mari

      Elimina
  11. Per i non addetti al lavoro come me, è quasi impossibile capire quanto lavoro ci sia dietro ad una sola immagine... forse l'abilità del fotografo consiste proprio nel far sembrare semplice e reale ciò che non lo è?

    RispondiElimina
  12. grazie per le informazioni...e le tue foto sono sempre splendide!

    RispondiElimina
  13. Quante cose, quanto lavoro dietro a quello che sembra un semplice "clic". Non sapevo dei trucchi per esaltare un piatto. Un post molto interessante, dal quale magari attingere per migliorare, nei limiti delle possibilità, i nostri scatti.....non è il mio caso....sono un "caso disperato". Un abbraccio. Paola

    RispondiElimina
  14. Interessante e nuovo questo post, mai e poi mai avrei immaginato la necessità di tante attenzioni per rendere perfette alcune foto.
    Complimenti e grazie.
    A presto!
    Marianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le foto per riviste,manifesti, pubblicità devono essere mangiate solo con gli occhi per fortuna!
      I trucchi sono davvero tanti, ma il risultato, a volte, è davvero strepitoso!
      Buon weekend
      Mari

      Elimina
  15. Non avrei mai pensato che ci potessero essere così tanti trucchi... !! davvero un post interessantissimo.. un saluto Elisa

    RispondiElimina
  16. Interessantissimo...sono curiosa di conoscere la seconda parte del tuo post. ♥

    RispondiElimina
  17. Bel post! Sono curiosa di leggere il prossimo. Hai già affrontato l,argomento per le foto degli interni?
    Io amo molto fare le foto ho anche una bella macchina, ma vado molto d'istinto e leggere i tuoi post mi è molto l'aiuto. Grazie. Sonia

    RispondiElimina
  18. Bel post! Sono curiosa di leggere il prossimo. Hai già affrontato l,argomento per le foto degli interni?
    Io amo molto fare le foto ho anche una bella macchina, ma vado molto d'istinto e leggere i tuoi post mi è molto l'aiuto. Grazie. Sonia

    RispondiElimina
  19. bellissimo questo post, da oggi penserò con più benevolenza alle mie capacità culinarie. grazie dei tanti utili consigli, ammiro molto le tue foto, ciao Marina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...