mercoledì 1 dicembre 2010

Focaccia di Chieri



Oggi dedico la giornata alle mie amiche e questa volta voglio condividere con voi la ricetta di una deliziosa focaccia dolce tipica della mia città e che abitualmente chiude il pranzo della domenica.

Avevo promesso la ricetta Cinzia del blog Pistacchio e Nocciola e poichè ogni promessa è debito,Cinzia questa ricetta è per te e per tutte le persone che hanno voglia di cimentarsi con questo dolce...




Io ero riuscita ad avere una ricetta (è piuttosto difficile far "sbottonare" i pasticceri)  dalla mia amica Teresa che ha lavorato in una panetteria pasticceria,ma a forza di prestarla in giro non me la trovo più e quindiho cercato nel web ed ho trovato diverse versioni,ve ne do due...


Dal Blog di Norma  A la merenda sinoira

Focaccia di Chieri

1 kg di farina 00 debole per dolci, a basso tasso di glutine
150 g di latte
300 g di burro
15 g di lievito di birra
10 g di sale
acqua q.b. per ottenere impasto morbido ma non liquido


Esecuzione semplicissima: si impasta il tutto. Si lascia lievitare per un’ora a 25-30 °C, poi si taglia e si stende sulle teglie: quindi si lascia lievitare per altri 40 minuti, si spolvera di abbondante zucchero semolato e si inforna a oltre 280 °C. Io ho usato un “colpo di grill” per caramellare ulteriormente lo zucchero.







 Dal forum di Pan per Focaccia




focaccia di chieri

Dose x due focacce

8 etti di farina
3 cucchiaini di sale
8 cucchiai di zucchero
8 cucchiai di latte
250 gr. di burro
2 cubetti di lievito di birra sciolti in 260 gr di acqua
Impastare il tutto e fare lievitare un paio d'ore, stendere l'impasto in due grossi dischi alti circa 1 cm massimo 1cm 1/2 e fare ancora lievitare per circa un'ora. Coprire la superficie con molto zucchero, e fare alcuni tagli leggeri in superficie come le nervature di una foglia. Cuocere in forno molto caldo 200° circa quando i bordi si scuriscono è cotta 20 25 minuti circa, passare ancora al grill qualche minuto per caramellare bene lo zucchero. La superficie deve diventare marrone e lucida. 



Vi assicuro che è deliziosa e se dopo qualche giorno dovesse diventare dura sarà ottima per colazione,imbevuta nel latte!





dal web
foto mia





Ci sono molte altre cose da vedere ma questo è il famoso cedro del libano centenario davanti alla stazione che,coperto di neve,è uno spettacolo! 


Mari

27 commenti:

  1. Ciao cara Mari !
    Ma che bella ricetta e che belle immagini di Chieri ! Proverò senz'altro il dolce ... a casa mia siamo tutti un pò golosoni ;) !
    ... e poi Chieri è proprio una bella cittadina, che mi è familiare x 2 motivi:
    la madrina del mio primogenito abita lì e il mio martirio ... ops marito ... milita nella squadra di cat. A di bocce, la Chierese appunto !
    Continuo a sostenere che il mondo è davvero piccolo !!!
    Buona giornata,
    Annarita

    RispondiElimina
  2. Che bello... e la ricettina gnam gnam slurp slurp!... e ho detto tutto...

    RispondiElimina
  3. Questa focaccia è tipica anche della Valle Susa ed è un dolce tipico dei contadini da servire in gran lusso nei giorni di festa.
    Proverò sicuramente le tue ricette. Grazie!

    RispondiElimina
  4. Io sono una frana in cucina...Però devo essere buonissime senza dubbio :D

    http://wearintheweekend.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. gnam gnam!!provo a farla questa focaccina anche perchè penso sia facile ,facile!!!!Affascinante il cedro del Libano imbiancato di neve...e belle le altre immaggini!!! certo che la nostra bella Italia ha dei luoghi incantevoli...non credi????amo la nostra ITALIA..baciotti miciotti da nannarè....

    RispondiElimina
  6. ...indovina un pò con cosa concluderò il pranzo la prox domenica?!?!!?
    La foto mi ha fatto svettare la salivazione...
    ...STRASGNAMMMMMMMMM !!!!!!!!!!!!!
    (Grazie !!!!!!!!!!
    E...hai ragione, quel cedro del Libano è 1 incanto, così immacolato...)

    Maddy

    RispondiElimina
  7. Ciao che bella la famosa focaccia di chieri, lho sentita nominare parecchio e adesso eccola qua che mi dice:mangiami mangiami:) prendo nota grazie poi ti so dire casomai sara' la focaccia di rosa, che sara' un'altra cosa meno invitante...speriamo. belle le foto il cedro e' bellissimo grazie baci a presto rosa nevica .(

    RispondiElimina
  8. Cara Mary, grazie della ricetta ma vogliamo mettere i MERAVIGLIOSI "GRISSINI DI CHIERI" non c'è competizione con nessuno!!!!!
    Un bacione
    Marina

    RispondiElimina
  9. Oh Mari, you've just totally added to my idea that Italians sit and eat gorgeous food all day in the sun!!!!

    That looks delicious. That's it...I'm moving to Italy!!

    Sarahx

    RispondiElimina
  10. Grazie per la ricetta anche se non so se e quando mi cimenterò in cucina...sono decisamente più bravina con l'ago :))).
    PS: Il camino è vero, ho solo messo un pannello per bloccare polvere e freddo :))).
    Debora

    RispondiElimina
  11. La faccia da deliziosa ce l'ha di sicuro!!!Bisogna assolutamente che la provi!!! Grazie, Mari, per la ricetta!

    RispondiElimina
  12. Semplice ma di sicuro gusto! Se ho tempo questo fine settimana ci provo!!

    http://petitepoohmonamour.blogspot.com/

    RispondiElimina
  13. Grazie per la ricetta, non la conoscevo... che vergogna e io vivo non tanto lontano , sono ad Asti.
    Sicuramente da provare!
    Sue.

    RispondiElimina
  14. bellissima ricetta grazie proverò

    RispondiElimina
  15. Caspita,dev'essere buonissima questa focaccia ...solo a guardarla ingrasso di qualche Kg!!!Però vale la pena provarla!!!Bellissimo il cedro del Libano!!!Spettacolo!!!Ciao Mari ,bacione,Liza.

    RispondiElimina
  16. Devo provarla, sai che non l'ho mai assaggiata??? Sembra veramente buona in entrambe le varianti!!!
    Ciao Mar, e grazie anche x i complimenti!! ♥

    RispondiElimina
  17. che bonta'..solo a guardarla..mmmm
    Bellissimo quel cedro del libano...è molto affascinante
    ciaooo Mari

    RispondiElimina
  18. Questa focaccia deve essere squisitissima!!!...Proverò a farla!!
    Un baciottissimo!!!
    Denny*

    RispondiElimina
  19. Grazieeeeee!!! L'ho salvata e la proverò sicuramente...sai una cosa? Con le bocche che ho in casa, difficilmente farà in tempo ad indurire!
    Appena sfornata la divoreranno.
    Cinzia

    RispondiElimina
  20. Anche a Susa c'è una fantastica focaccia di tradizione secolare, di cui nessuno ti molla la ricetta!!!
    Sei stata brava tu come agente segreto!!!
    Brava come al solito...
    P.S: vieni a farti un giretto da me, parlavo di te!
    Baci...

    RispondiElimina
  21. eccola, miseria che bella che ti è venuta!! bravissima... dai che facciamo concorrenza ai pasticceri-gioiellieri!! :-)))

    RispondiElimina
  22. Non l'avevo mai vista nè tantomeno assaggiata... mi sa che deve essere proprio buona... Ne voglio un pezzettoooo!!!

    RispondiElimina
  23. Direi che questa focaccia a un ottimo aspetto!!! .....molto invitante!
    Grazie.Ciao

    RispondiElimina
  24. Ciao carissima!
    Mi ero persa due, tre post... ma ho recuperato.
    Mi ha particolarmente colpito la foto con l'abete fatto da piccoli legnetti, lo trovo carinissimo ed è in sintonia con i miei gusti!
    La focaccina a fine pasto mi stuzzica molto...
    Belle le foto di Chieri, sopratutto con la neve!
    Baci, baci,
    Marina

    RispondiElimina
  25. La proverò di sicuro per Natale, cara Mari.
    Buona serata.
    erika

    RispondiElimina
  26. Ciao, la tua focaccia fa venire l'acquolina,ma mi hanno colpita molto le foto della tua città, mi sembra molto bella, non ci sono mai stata, credo meriti una visita. A presto Lara

    RispondiElimina
  27. a proposito, ma tu quale ricetta hai fatto? :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...