lunedì 30 aprile 2012

Le virtù del tarassaco








E' una pianta molto conosciuta, a dispetto del nome reale di tarassaco, come soffione, dente di leone, cicoria o girasole selvatico ed, in questo periodo, punteggia con i suoi allegri capolini gialli tutti i nostri prati.







Viene considerata, perlopiù, un 'erbaccia infestante e la sua cattiva fama le è dovuta dall'invadenza con cui si propaga nel nostro amato prato all'inglese rendendolo in breve disordinato e sciatto.





E non c'è quasi nulla da fare, una volta attecchita si propaga con la velocità della luce e se si pensa di tagliarla, per non vederla più, non si fa altro che favorirne la crescita con ancor più vigoria.





Bene, visto che non si può sconfiggere, tanto vale sfruttarne le numerose virtù, i sali minerali, la vitamina C e le capacità depurative di reni e fegato.





Le rosette tenere e bianche sono perfette per le insalatine primaverili e, per chi (non io) gradisce un gusto amarognolo le foglie possono essere saltate in padella o cucinate a frittata.





I fiori, umili ma vitali e allegri, oltre che belli da fotografare possono decorare una tavola campagnola e informale e possono anche essere fritti in pastella e utilizzati per preparare il cosiddetto miele di tarassaco, che non è prodotto dalle api ma è una sorta di dolce confettura che si più gustare al posto dello stesso miele.






Cercando sulla rete ho trovato una ricettina in questo bel  Blog e, per chi ne ha voglia e se la sente, non resta che provare.




Abbracci

Mari





50 commenti:

  1. Buongiorno mari,intanto le tue foto continuano ad incantare,il giallo di questi..."piscialletto"(come vengono chiamati dalle mie parti)è un invito al sole!!!e la ricetta,beh,lasciamola agli esperti! baci lieta

    RispondiElimina
  2. Fotografie stupende,sei bravissima

    RispondiElimina
  3. Tutte queste virtù benefiche del tarassaco erano a me sconosciute....lo consideravo solo un umile fiorellino giallo che cresce ovunque...ma le tue foto meravigliose gli hanno reso omaggio!
    Buon inizio settimana...in attesa del sole(questo sconosciuto..)
    Lelia

    RispondiElimina
  4. ciao mari e' diventato una star il tarassaco attraverso le tue bellissime foto, e' un fiore comune e infestante, ma molta gente lo raccoglie per mangiare le foglie come hai detto tu, noi lo chiamiamo anche in un altro modo che non posso scriverlo qui.))e' molto diuretico...fa bene, stamattina fa bene anche agli occhi, il giallo e' molto solare, messo in quel vasettino pizzettato e' carinissimo.)) ciao buona settimana complimenti, baci rosa

    RispondiElimina
  5. Per le sue proprietà diuretiche qui dalle nostre parti in dialetto viene chiamato " Pisa let" che tradotto significa "Piscia letto".....
    A prescindere dal nome dialettale poco carino...adoro questo fiore e sicuramente se avessi un prato sarei ben contenta di vederli fiorire e rendere il manto erboso così vivacemente colorato!!
    Le tue foto come sempre sono Superlative!!
    Un bacio Queen.
    Morena

    RispondiElimina
  6. E aggiungo sono amatissimi anche dalle tartarughe di terra, che ne sono molto ghiotte (e se campano cent'anni mangiando tarassaco qualcosa vorrà dire!) =)
    Io amo molto questi fiorellini umili, insieme alle margherite, anche nei prati di casa (alla faccia del praticello all'inglese, che tutto preciso e leccato mi pare più un tappeto sintetico che natura vera).
    Buon primo maggio mia cara! Qua il sole cerca di far capolino, ma con fatica...
    Silvia

    RispondiElimina
  7. Ma che bello...,non sapevo nulla del tarassaco...,grazie per i mille spunti.
    Mi piace tanto l'idea del centrotavola...,la pianta sarà infestante, ma forse se la si usa come suggerisci tu ci starà più simpatica ;)e poi dai...,i fiorellini gialli son decisamente carini!
    Complimenti per le foto...,i tuoi scatti sono sempre stupendi
    A presto
    Fede

    RispondiElimina
  8. Un 'altra virtù del tarasacco è il suo latte che fuoriesce dal gambo, sembra infatti funzionare bene per l'eliminazione dei porri e verrucche, unico neo è che macchia la pelle temporaneamente. Per cui attenzione a metterlo solo sulla verrucca. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dani
      questa è un'altra utile qualità che non conoscevo
      un abbraccio
      Mari

      Elimina
  9. ciao Mari, le tue foto mi fanno impazzire tanto sono belle.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. La nitidezza delle tue foto è impressionante!

    Il tarassaco lo adoro cotto e condito con olio e limone.
    E' un erba che ha un sacco di nomi popolari diversissimi: dal comunissimo "girasoli" utilizzato un po' ovunque, a Chieri li chiamano "sciapaduje" A Cambiano "rasche".
    Lettori del blog, diteci come li chiamate nel vostro paese!

    Un buon lunedì a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik
      grazie per l'info...
      qui hanno tutti suggerito nomi che tradotti in italiano somigliano a "piscialetto" per le virtù diuretiche.
      Io non l'avevo mai sentito dalle nostre parti
      grazie per gli apprezzamenti
      in effetti le foto sono molto nitide...
      Un abbraccio
      Mari

      Elimina
  11. una persona che conosco ci fa pure il risotto , procede come un risotto normale e aggiunge i fiori quasi a fine cottura. dice che è squisito. Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh visto che si possono friggere...saranno buoni anche con il risotto...

      Elimina
  12. Sapevo delle sue proprietà ma non l'avevo mai visto!Non si finisce mai d'imparare!Bellissime foto Mari.. Buon 1° maggio!

    Stefy

    RispondiElimina
  13. ciao cara, conoscevo le sue proprietà, ma anch'io ne ignoravo l'aspetto! comunque nel giardino di casa mia ce ne a volontà, quindi posso provare la tua ricetta! un bacio passa a trovarci! pescaralovesfashion

    RispondiElimina
  14. Grazie per la vostra visita e piacevoli i tuoi commenti
    Il tuo blog è meraviglioso
    saluti belle della Carinzia
    ♥Doris

    RispondiElimina
  15. Ciao Mari, non conoscevo tutte le proprietà del tarassaco...un post molto interessante, complimenti!

    Un bacio

    Marica

    RispondiElimina
  16. Mari

    che bello anche questo post.

    Vero tutto quello che scrivi...io conoscevo un signore che tutti i giorni e dico tutti i giorni si faceva un'insalata di tarassaco.

    So, per sentito dire faccia bene e che sia fortemente amara...bleah...non mi piacciono nemmeno i radicchi amari...ma per chi così, non fosse, sicuramente saranno graditi.

    Io gradisco invece le tue magnifiche fotografie, F A N T A S I C H EEEE!!!

    Una tua raccolta di foto...che meraviglia! BRAVISSSSSSSSSSSSSIMA ma lo sai! Bacio. NI

    RispondiElimina
  17. What a lovely post...great weather here in Holland the sun is shining...at it will be 21 degrees today....it is queen's day...we celabrate today.....the whole city is orange......love from me....xxx...

    RispondiElimina
  18. Io commenterò solo le foto che sono stupende e per le ricette, anche se si fanno e molti lo fanno io non mi fido, resto solo ad ammirare questi bei fiori nel mio prato. Ciao e buon lunedì! Cri : )

    RispondiElimina
  19. Bello il barattolo con l'uncinetto, ma lo hai confezionato tu?

    RispondiElimina
  20. Molto interessante questo post..non ero a conoscenza di tutte queste proprietà del tarassaco!
    Le fotografie sono incantevoli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo delle molte proprietà ma non dei nomi che sono usciti fuori...
      grazie Elli
      ciao
      Mari

      Elimina
  21. Molto interessante non conoscevo le virtù di questo fiore..
    un saluto e buon primo Maggio
    Elisa

    RispondiElimina
  22. ciao Mari...foto stupende!!Come sempre riesci ad accompagnare felicemente il nostro "occhio osservatore" all'interno di ogni immagine godendone tutte le caratteristiche visive e non solo!Buon lunedì...
    Mimma De palma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma
      in effetti il mio scopo principale è presentare delle foto...se poi c'è la possibilità di inserire informazioni utili...ben venga
      Un abbraccio

      Elimina
  23. E' vero, il tarassaco non viene mai considerato e invece ha un suo perché..anzi, non sapevo che fosse un fiore così versatile!! Peccato che io non ami né il gusto amarognolo, né il miele, ma magari qualcuna tenterà l'esperimento..fotografato da te sembra il fiore più bello del mondo!!
    Un baciotto carissima!
    paola

    RispondiElimina
  24. Rimango sempre incantate dalle tue meravigliose foto che sembrano quadri d'autore......
    Baci Simo

    RispondiElimina
  25. Foto incantevoli mia cara! Adoro il tarassaco e tutte le erbe amare, anche crude...il mio problema è quello di raccogliere il tarassaco in un luogo non inquinato..ehehehehheeh
    baci!

    RispondiElimina
  26. Ma quanto sono belle le tue fotografie... in una giornata così buia come oggi, tutto questo giallo mette allegria!
    Un post bello ed interessante!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  27. in veneto li chiamiamo "pissacani" e da qualche commento sopra ora ho capito che é per i loro potere diuretico!
    mari cara io li ODIO cosí tanto quei malefici fiorellini gialli che deturpano il mio "tentativo" di prato all'inglese e mai mi sarebbe venuto in mente di metterli in un vasetto, e invece guarda che carini!!! riguardo all'uso in cucina, anche io sapevo che son commestibilissimi e sapevo del risotto con i tarassachi. Mai provati peró, e se mi dici che sono amari, beh, non mi invogli, non sono una fan delle cose amare!
    Un bacione
    fede

    RispondiElimina
  28. E anche il tarassaco ha ricevuto il suo bel servizio fotografico!
    Bacione,
    Marina

    RispondiElimina
  29. Un post davvero completo con ricetta finale, bravissima!

    RispondiElimina
  30. ma che belle foto...sei formidabile !!!!!!!!! e auguri per i due anni del blog, anche se in ritardo prendo volentieri un dolcino...ti abbraccio forte Lory

    RispondiElimina
  31. Oggi siamo sul colore giallo...e con che foto!!!
    Un bacio
    Cinzia

    RispondiElimina
  32. che immagini stupende...la natura ci regala le sue bellezze semplici!

    Ciao cara MAriiiii!!!

    Virginia

    RispondiElimina
  33. io li ho sempre chiamati soffioni, so che si cucinano ma non ho mai capito quando si raccolgono, quando sono solo foglie? quando hanno il fiore? e quando hanno già i volatili bianchi?

    RispondiElimina
  34. Mari, non so più che dire per non essere banale e ripetitiva, ma tu sei straordinaria, rendi una cosa semplice come il tarassaco il re dei fiori. Le prime foto sono la fine del mondo!!! ... ma sono bellissime anche le altre eh intendiamoci!

    RispondiElimina
  35. belle le foto...riesci a rendere speciale anche un'umile pianticella!
    ciao
    giovanna

    RispondiElimina
  36. Sai che mi tenta la ricetta del miele...molto originale... appena posso la provo. Grazie per la "soffiata" ...per rimanere in tema! Le foto, come al solito, sono belleissime.
    Un abbraccio
    Renata

    RispondiElimina
  37. Sono mancata dal web per un po' e avevo una gran voglia di venire a gustarmi le tue foto...grazie per le emozioni!
    Un abbraccio e buon 1° Maggio!!!!

    RispondiElimina
  38. Adoro il miele che fa tanto bene...Bellissime le foto Mari ed anche il post, molto interessante!

    Deborah

    RispondiElimina
  39. Le tue foto mi hanno fatto apprezzare ancor di più questo fiore che mi era già noto per le sue virtù fitoterapiche. non ne conoscevo però l'uso in cucina... da provare.
    grazie per la ricetta del miele di tarassaco. la sperimenterò senz'altro.
    ti auguro un buon 1 maggio.
    rita

    RispondiElimina
  40. ciao Mari io sono ignorantissima di erbe and co e non sapevo che il famoso tarassaco fosse questo fiore che si vede ovunque!! beh ne ho imparata una nuova.. comunque mi sa che sono tra le poche che non odiano i fiori o le erbacce infestanti. Se hanno fiorellini carini a me piacciono, chi se ne frega se non sono "nobili".. sarà che con il terreno incolto che ci ritroviamo anche fiori spontanei vanno meglio del niente!!
    comunque se vuoi Vittorio te lo presto ehehe lui quando vuole fare una cosa è peggio di me. gli viene una sorta di febbre e devi iniziare e finire subito, a costo di lavorare anche di sera.. la pazienza non è una nostra virtù!!
    bacioni
    chiara

    RispondiElimina
  41. Ciao Mari, complimenti per le foto:sono meravigliose! Seguirò con interesse il tuo blog,davvero molto elegante. Aggiungo una piccola curiosità sul tarassaco, casomai aiutasse a non considerarlo "erbaccia":è un formidabile accumulatore di nutrienti che "pompa" dal sottosuolo e distribuisce in superficie, quindi è ottimo come pacciame per orto e giardino.

    ciao!

    Deanna

    RispondiElimina
  42. Mi piacciono i post "divulgativi" come questo, interessanti e utili: grazie!

    RispondiElimina
  43. Bellissimo questo post, al di là delle fotografie stupende come sempre, una notizia veramente utilissima. Grazie

    RispondiElimina
  44. le tue foto sono stupende e grazie a te mi sono ricordata questa ricetta che mia mamma lo faceva sempre e buonissima provatela anche voi, non perdetevi questa ricetta,un bacio lili

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...