martedì 15 giugno 2010

Sottopiatti-mela



Prima mostravo quello che man mano  realizzavo per il mercatino,ora posto quello che mi è avanzato l , cioè quasi tutto.

Un'idea carina sono questi sottopiatti a forma di mela, in tessuto provenzale,  leggermente imbottite  e corredate da un doppio fiocchetto in verde e lilla.




E' proprio difficile capire cosa sono?
Perchè diverse persone mi hanno chiesto cosa fossero ed alcuni le sollevavano per cercare l'apertura; infatti una signora mi ha domandato se fossero delle buste.
Vabbè magari mi hanno dato un'idea per un prossimo lavoro.

Mentre fotografavo questi sottopiatti ho pensato di accostare loro un'altra casetta con dominante di colore lilla


Il tessuto con cui è stata realizzata è lo stesso del set da tavola presentato sabato scorso. E' un po' più semplice delle casette precedenti ma è arricchita da nastri e da  una rosa in color lavanda.

Questo mi da lo spunto per parlare di uno dei fiori che caratterizzano questa stagione: la lavanda.




I campi di lavanda in questa stagione rendono davvero unico il paesaggio della Provenza.
Ma chi di noi non ha mai utilizzato questo fiore come profumatore per la biancheria o per gli ambienti?
Il profumo della lavanda è delicato e rilassante e serve a conciliare il sonno bagnando con alcune gocce il proprio cuscino.
Si può utilizzare per profumare l'acqua del bagno ed in effetti il nome lavanda deriva appunto da lavare.
L'olio essenziale di lavanda è utilizzato come antiinfiammatorio sugli arrossamenti della pelle
E' utile per lenire il prurito dovuto alle punture degli insetti e unito all'olio da massaggio da sollievo ai dolori articolari.

Su Floralblog ho trovato una ricetta per preparare l' OLIO DI LAVANDA in casa:




Ingredienti:

- un vasetto di vetro;
- alcuni dischetti di cotone, quelli per la pulizia del viso, l’importante che siano della larghezza del contenitore;
- olio vegetale puro, neutro e inodore, il migliore per l’utilizzo risulta quello di mandorle;
- sale fino;
- fiori di lavanda.

Preparazione:
Si comincia raccogliendo le spighe dei fiori la mattina di buon ora, scegliendo quelle più giovani e facendo attenzione che siano ben asciutte. La seconda operazione da compiere consiste nel disporre i cerchietti di cotone su di un piatto e inzupparli bene di olio. Si passa poi a riempire il vaso con un primo strato di sale poi un dischetto di cotone impregnato d’olio e infine uno strato di fiori, poi di nuovo sale, dischetto e fiori, ripetendo l’operazione fino a quando il vaso non sarà bello pieno, avendo cura di comprimere ogni tanto il contenuto.
Una volta riempito il vasetto va posto al sole o in un luogo caldo per una paio di settimane almeno dopodiché si prende il contenuto e lo si filtra molto accuratamente. Il risultato sarà un olio molto profumato e che può essere conservato per lungo tempo dentro a una bottiglietta di vetro ben sigillata.

devo dire che mi piace davvero tanto questa sfumatura di colore tra il blu e il viola e si conseguenza anche i  fiori di questa tonalità esercitano su di me un fascino particolare!


Qui il tempo continua ad essere questo:


ma nonostante tutto:
a tutte

Mari

20 commenti:

  1. Ragazze posso testimoniare che quello che scrive Mary è realtà domenica ad un certo punto ci siamo guardate in viso e ci siamo chieste se davvero era difficile capire che erano sottopiatti. MAH!!!!!!
    comunque ne approfitto per ringraziarti delle belle parole mi hanno fatto davvero molto piacere, tu sei straordinaria.
    Un grande abbraccio Marina.

    Grazie per la ricetta della lavanda quest'estate spulcerò la lavanda di mia suocera al mare hihihihi!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Mari e buona giornata anche a te, nonostante tutto!!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. bè certo che si capisce!!!
    Sono davvero deliziosii...;)
    buona giornata anche a teee!!!
    FEDE

    RispondiElimina
  4. Dolcissime foto... si, buona giornata anche a te, nonostante tutto... oggi le lacrime sgorgano come la pioggia fuori dalla mia finestra...

    RispondiElimina
  5. Che MERAVIGLIA queste tovagliette! Sono proprio adorabili!
    Anche qui il tempo è come da te ma mi consolo guardando queste belle foto! I LOVE lavanda, ne ho sparsa in tutta la casa, è così rincuorante!
    Fra

    RispondiElimina
  6. Ma...la gente è proprio strana:per me è lampante che le tue deliziose mela siano sottopiatti! Magari al prossimo mercatino potresti accostargli un bel sottobicchiere e un tovagliolo, così forse sarà più facile che abbiamo l'illuminazione! Comunque li trovo molto belli e originali!

    RispondiElimina
  7. Ciao Mari, io non finisco più di stupirmi, a volte quello che per noi è scontato per molti non lo è.
    I tuoi sottopiatti sono deliziosi!
    Baci
    Rosa

    RispondiElimina
  8. Ciao Mari, i tuoi lavori sono tutti belli!Be la gente è abituata alle cose tradizionali tipo le tovagliette rettangolari, per fare capire subito che sono sottopiatti potresti metterci sopra un piatto in vetro trasparente così il lavoro rimarrebbe comunque visibile.
    Baci, Marina

    RispondiElimina
  9. Mari le tue creazioni sono meravigliose ...e non è vero che non si capisce cosa sono le mele ...avevo intuito una tovaglietta più piccola ...dei sottopiatti ..ma anche per mettere sotto ad un centro tavola !!!Grazie per la ricetta dell'olio di lavanda ..l'ho piantata quando farà i fiori ci proverò!!!
    KISS!!
    Annalisa

    RispondiElimina
  10. Ciao Mari , non meravigliarti , molti fanno la parte degli" gnorri" dicono da noi , cioè che non sanno , solo per il gusto di far dispetto . Continua tranquilla sono bellissimi io li uso , ce li ho anche a forma di fragola comprati in negozio e i tuoi li trovo bellissimi . Un bacio MARCI

    RispondiElimina
  11. Mari ma insomma! io l'avevo capito subito cosa sono e mi piacciono anche tanto! Forse qualcuno non ha la moda delle tovagliette all'americana ma dico io, dove vive? in Burundi?con tutto il rispetto per il Burundi..
    Cavolo mi dispiace per il mercatino, sto tempo sta veramente rompendo le scatole ma sono contenta di sentirti sempre positiva, non guasta mai:-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. i sottopiatti sono deliziosi.. grazie per l'indicazione per l'essenza di lavanda.. ci proverò!!!!

    RispondiElimina
  13. I sottopiatti sono molto carini!!!!........... La lavanda oltre al buon profumo ha un colore stupendo!!!!!
    Buona serata
    Francy

    RispondiElimina
  14. Ciao Mari, sonmo molto simpatici e belli i sottopiatti a mela, io non so da quanto mi somo ripromessa di fare delle presine a mela ...le melesine ma chissà quando ci metterò mani
    un saluto
    Lu

    RispondiElimina
  15. Bellissime le tovagliette e anche la casetta!
    Le tue foto mi ricordano il viaggio che ho fatto un annetto fa in Provenza... distese e distese di campi di lavanda... un profumo intenso e un ronzìo di sottofondo... non vedo l'ora di tornarci!
    Baciotto
    Laura

    RispondiElimina
  16. I sottopiatti sono bellissimi.... Concordo con te sulla lavanda, è un fiore meraviglioso, ti ringrazie per la ricetta sull'olio di lavanda, siccome ne ho una siepe quando fiorisce ci provo.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. fantastico,i fiori ,le creazioni e anche i colori che hai usato!Complimenti

    Un bacio Lu

    RispondiElimina
  18. Piacere di coscerti.
    A presto.

    RispondiElimina
  19. ciao mari, i sottopiatti a forma di mela sono deliziosi e bella la scelta del tessuto...sei proprio brava... complimenti!!!! anch'io adoro la lavanda....un abbraccio profumoso lory
    www.ilfilodelcuorericami.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...